-->

martedì 23 agosto 2016

Recensione "Non dimenticarmi mai" di Robin York edito da Newton Compton!!!

Eccoci  di nuovo qui...
continuiamo con la recensione di un romanzo che ha letto pe rnoi la nostra Teresa!!!


Titolo: Non dimenticarmi mai
Autore: Robin York
Editore: Newton Compton
Genere: Romance
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99 €
Pagine: 384
Data di uscita: 29 Luglio 2016

Trama

Quando l’ex fidanzato di Caroline Piasecki posta i loro scatti privati su internet, distrugge la sua reputazione di brava ragazza. All’improvviso il suo futuro, una volta così promettente, non sembra più così roseo. Caroline cerca di far sparire le foto, sperando che il tempo seppellisca la sua vergogna. Poi un ragazzo che conosce appena corre in suo aiuto e mette il suo ex al tappeto. West Leavitt è l’ultima persona di cui Caroline ha bisogno nella vita. Sanno tutti che è un tipo strano e misterioso. Ma Caroline è attratta dalla sua sicurezza, nonostante abbia promesso a suo padre di tenersi alla larga da lui. Di notte, quando non riesce a dormire, Caroline inizia ad avventurarsi nel locale dove West lavora. Si frequentano, parlano, si ascoltano. Anche se si dichiarano soltanto amici, i loro sentimenti si fanno sempre più intensi finché diventa impossibile continuare a fingere. Il suo rapporto con West si fa sempre più complicato e sarà difficile per Caroline scoprire cosa vuole davvero, ma riuscirà a trovare il coraggio di cui ha bisogno per rispondere agli attacchi di chi vuole giudicarla.
Quando tutto sembra perduto, a volte ci si può rifugiare soltanto più a fondo.


undefined

RECENSIONE

Oggi vi parlo di “Non dimenticarmi mai”, un new adult ben scritto e che tratta di una problematica attuale nella nostra era digitale: la protagonista, Caroline, è una ragazza vittima di “revenge porn”. Questo romanzo fa parte di una duologia che prende il nome dei due protagonisti Caroline & West. Per chi non lo sapesse -come dice la stessa autrice in una nota a margine- “il revenge porn è una forma di violenza che utilizza immagini a contenuto sessuale senza il consenso della donna (o dell’uomo) immortalata per umiliare, ferire e denigrare la vittima. Succede continuamente, a cielo aperto e con il beneplacito del sistema legale statunitense”. Il fenomeno, però, non è diffuso solo negli Usa. Anche in Italia è in pericolosa ascesa, specie tra gli adolescenti. Ma i danni alle vittime, ovunque sia praticato, sono ugualmente devastanti. Anche perché questa pratica è quasi sempre accompagnata da violenze di varia entità, stalking e ricatti. Insomma è qualcosa che fa accapponare la pelle. Il libro si divora perché l’autrice è davvero brava nel convolgerti e farti entrare nella storia quasi come se tutto quello che capita a Caroline stesse accadendo a te. Caroline è forte, determinata e ambiziosa. Vuole studiare Giurisprudenza, essere ammessa ad Oxford per il proseguo dei suoi studi. Vuole diventare un avvocato e magari seguire le orme del padre giudice. E poi boom! Una mattina tutto cambia: preludio di tutto è quel primo sms dell’amica Bridget, “OMG”, seguito da quei link imbarazzanti e quelle foto oramai sparse per la rete. E tutto ciò che desiderava comincia ad allontanarsi. Si sente colpevole, si sente addosso i giudizi della gente, i commenti bruttali che le danno della “poco di buono” … la York usa termini e toni molto più forti! Sopportare tutto questo avrebbe devastato chiunque ma si rimane sorpresi dalla sua forza d’animo. “Vivi. Respira. Combatti. Sii te stessa. Sii migliore. Sii agguerrita” Grazie all’autrice, leggi il suo stato d’animo e nello scorrere delle pagine assisti alla sua battaglia contro il sistema e i giudizi della gente ma in primis contro sé stessa. “Stai attenta a quello che metti on-line. Me l’avranno detto un centinaio di volte. Stai attenta a quello che fai in quest’era digitale. Non lasciare che ti rendano una vittima, perché se succede, è colpa tua. È un tuo errore.” Pagina dopo pagina Caroline riflette su quello che le è capitato, cresce, capisce che non è lei quella sporca ma è il suo ex, Nate, il colpevole, colui che ha diffuso volontariamente quelle foto in rete. Poteva non accadere certo, se non gli avesse permesso di scattarle, ma come dice lei: “Avevo diciott’anni e pensavo di amarlo. Avrei dovuto avere più giudizio, ma così non è stato. E non per questo merito di essere maltrattata. Di essere giudicata. Di essere insultata. Non merito che la mia vita venga rovinata. Mi fidavo di lui.” Si pone nuovi obiettivi: tenere un profilo basso e aspettare che la gente dimentichi. Lotta per non sprofondare -dapprima- e, in seguito, per riprendere la sua vita in mano, perseguire le sue ambizioni e ricevere giustizia, perché vuol camminare a testa alta fregandosene della crudeltà dei “se l’è cercata” e degli altri beceri giudizi della gente che la circonda. E molto in questo cambiamento lo fa l’affetto, dei suoi amici -Bridget, Quinn e Krishna- che non la giudicano e il sostegno di West, l’unico ragazzo di cui credeva dover stare alla larga e di cui credeva non doversi e non potersi innamorare mai e poi mai. West è un tipo strano e all’apparenza poco raccomandabile. Fa lo spacciatore ed è il classico cattivo ragazzo, bello e impossibile, che si fa beffe di ciò che pensano gli altri di lui. In realtà nasconde un passato difficile e un presente incerto, l’unica cosa che ha chiara è ciò che vuole diventare: un medico affermato e ricco, potente come quegli uomini a cui è costretto fare da caddie nel club di golf vicino casa. Arriva a Putman, al college, e indossa una maschera. Ma non fa i conti con l’amore, la passione e con Caroline, che caso vuole sia la prima persona a incontrare al campus. Un colpo di fulmine, un’attrazione immediata che terrà a freno e sotto pelle per molto tempo fin a quel giorno in cui metterà k.o. Nate per l’ennesima offesa uscita dalla sua bocca, riguardante Caroline. Da lì in poi si assiste allo sbocciare della loro storia d’amore, tra inconsapevoli carezze e voglie represse. Attraverso i pov alternati si entra nella testa di Caroline e West e si vive con loro la battaglia che intraprendono contro le avversità del destino che mineranno la loro non-amicizia, la loro non-storia. Insomma bello, bello, bello! Un libro certamente da leggere. Peccato per il cliffhanger finale. Spero che l’ultimo e secondo libro della serie venga presto pubblicato anche in Italia. Sarà dura resistere alla tentazione di sapere cosa succederà a Caroline e West. Come al solito, ho già detto fin troppo… Consiglio questo romanzo a chi cerca una storia che fa palpitare il cuore e che fa infiammare gli animi… e non solo quelli! Buona lettura! p. s. Il mio “4 stelle e mezzo” lo do solo perché odio i finali aperti, altrimenti avrei dato un 5 pieno, assolutamente. 


(Recensione a cura di Teresa)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA