-->

sabato 23 dicembre 2017

Giveaway del 23 dicembre di Babbo Bottega: Recensione "Storia di Roque Rey" di Ricardo Romero, Fazi editore

Babbo Bottega insieme a Fazi Editore oggi vi porta in dono “Storia di Roque Rey” e La Bottega dei libri vi regala “Emma in love” di Lidia Ottelli


Titolo: Storia di Roque Rey
Autore:Ricardo Romero
Editore: Fazi Editore
Genere: narrativa contemporanea
Formato: cartaceo
Prezzo: 18,50 €
Formato: ebook
Prezzo: 9,99 €
Pagine: 526
Data di uscita: 16 novembre 2017


Link d'acquisto:  





Titolo: Emma in love
Autore:Lidia Ottelli
Editore: Newton compton editori
Genere:romanzo rosa
Formato: cartaceo
Prezzo: 5,02 €
Formato: ebook
Prezzo: 3,99 €
Pagine: 214
Data di uscita: 2 marzo 2017


Link d'acquisto:  







Il giveaway di oggi, di cui troverete maggiori info in fondo all’articolo,
appartiene al nostro progetto…




… di cui vi abbiamo ampiamente parlato qui!


Ma ora scopriamo la trama e la recensione di un romanzo in palio...






Trama:
Il giorno in cui lo zio Pedro muore, la zia Elsa chiede a Roque, dodici anni,
di indossare le sue scarpe per ammorbidirle un po’ in vista del viaggio
nell’aldilà. Così, riempite le punte con il cotone, il ragazzo esce di casa per
fare una passeggiata. Non tornerà più. Camminerà per quarant’anni attraverso
l’Argentina, senza meta, in una lunghissima fuga costellata di scoperte, di
riflessioni e di una serie di incontri indimenticabili: Umberto, un prete
epilettico parricida; Los Espectros, un gruppo di musicisti itineranti che lo
ingaggia come ballerino; Marcos Vryzas, un bohémien alcolizzato che lo
introduce alla vita dissoluta della capitale; Natalia, una bambina
dall’intelligenza eccezionale che si innamora di lui e lo tenta col suo fascino
ammaliatore. E quando Roque finirà a lavorare in un obitorio, tolte le scarpe
dello zio indosserà quelle dei morti, che lo condurranno nei luoghi dove sono
sepolti i loro più terribili segreti. Sullo sfondo di questo lungo viaggio, scorrono
quarant’anni di storia dell’Argentina, un paese misterioso ancora tutto da
scoprire, raccontati da chi della storia non è protagonista, ma la vive sulla
propria pelle. Ricardo Romero è uno degli autori argentini contemporanei più
apprezzati e talentuosi. In Storia di Roque Rey rielabora la grande tradizione
sudamericana del realismo magico dando vita a un romanzo sempre in bilico
tra reale e immaginifico che, sin dalle prime pagine, ci ricorda cosa significa
leggere per puro piacere.


Recensione


Fu quello il momento in cui la Storia e Roque incrociarono le loro strade, per
poi proseguire ognuno per conto proprio.


La Storia di Roque Rey è un romanzo scritto da Riccardo Romero, la prima cosa
che mi è venuta in mente cercando di scrivere questa recensione è questo mio
pensiero personale che voglio condividere con voi: io credo che al mondo
esistano due tipi di persone i talentuosi e gli artisti.
Ecco Riccardo Romero fa parte di questa seconda tipologia di persone. E’ un
artista. Questo romanzo non si può considerare un semplice romanzo. Questo
oggetto fatto di carta e inchiostro è una vera opera d’arte. Molti sono i punti
che possono confermare questa mia tesi, ma ora io vado a decantarvi i più
solidi.
1) La mancanza di genere. Storia di Roque Rey non può essere fatto rientrare
in un genere particolare. Il narrare dello scrittore è così onnisciente che
travalica ogni confine. Tuttavia se proprio una categorizzazione la dobbiamo
fare io lo definirei un noir esistenziale. Quello che viene descritto nei più
minuscoli e talvolta morbosi particolari è la vita di Roque Rey e con essa la
vita di una nazione, l’Argentina.
Roque Rey è uno spirito libero, una libertà che pesa sulla sua anima, perché in
realtà è dettata da una mancanza di capacità di instaurare dei legami duraturi
per via dell’abbandono che il Rey bambino ha subito dai primi istanti in cui è
venuto al mondo. Il romanzo è una storia introspettiva di crescita e
maturazione del protagonista e dei personaggi che incontra lungo al suo
cammino
2)  Il lato storico, il contorno della vicenda è la storia dell’Argentina degli anni
Settanta Ottanta del Novecento. Questo viene descritto in modo effimero
dall’autore, per non appesantire il racconto, immagino, eppure ogni singolo
personaggio sa incarnare perfettamente lo spirito di quel tempo. Mentre legge
“Storia di Roque Rey” il lettore è là, nell’Argentina di Perón durante il
“Processo di riorganizzazione nazionale”.
3)  La sincerità dei sentimenti. E’ meraviglioso il modo in cui lo scrittore
spiega i sentimenti. Tutte le percezioni che il protagonista prova sono
accuratamente narrate e in termini reali. Non è un romanzo di rose e fiori, ma
di verità descritte con minuzia. Vi porto un esempio, così è come viene
descritto la scoperta dell’innamoramento:
“Tuttavia non aveva mai esplorato un corpo in quel modo, con quell’urgenza, con
quella voglia di piangere. Subito lo attribuì ai mesi di astinenza, ma c’era dell’altro.
Un’ora dopo, ancora sveglio, contemplando la marea di penombra che lo avvicinava
e lo allontanava dal soffitto a distanza incredibili, Roque era in preda a un dolore
inaudito. Mariana gli dormiva accanto, voltata di schiena, e lui aveva un desiderio
disperato di abbracciarla.”
4)  La magia. Storia di Roque Rey è un romanzo imperniato dalla magia, ad
esempio l’abilità dei personaggi di apparire e sparire. Tutti i personaggi
appaiono durante la narrazione, arrivano, insegnano qualcosa a Roque Rey,
lasciano la loro impronta e svaniscono, come i maghi durante uno spettacolo di
magia. E’ una storia in cui:  
vivi e morti scomparivano allo stesso modo.
E infine le scarpe indossate da Roque Rey. In ogni fantasy che si rispetti c’è
l’amuleto, quel oggetto capace di donare particolari poteri al protagonista.
Ecco le scarpe di Roque sono l’elemento magico del romanzo.
«Le scarpe sono molto più di un capo di vestiario.», diceva il vecchio ciabattino,
«si calzano, sì, ma sono un indumento? No sono molto di più. Non sono nient’altro e
nientemeno che gli intermediari fra noi e la terra.».
Perché le scarpe sono così importanti? Non ve lo dico! Tocca a voi scoprirlo.
Vorrei concludere con un analogia, so che gli autori del presente non andrebbero
paragonati con autori del passato eppure a me Riccardo Romeo tanto ha ricorda
to Luigi Pirandello e non penso di fare un torto a nessuno nel dirlo.
La mia valutazione sono 5 stelle e lode. Ne consiglio la lettura e lo consiglio
come volume scolastico per una classe di quinta superiore.


VALUTAZIONE




Autore

Ricardo Romero


Ricardo Romero, nato a Paraná nel 1976, vive a Buenos Aires ed è una delle voci
più interessanti della letteratura argentina odierna. Ha diretto la rivista lettera
ria «Oliveiro», è editor per Gárgola Ediciones, dove dirige la collana “Laura
Palmer no ha muerto”, e “Ner Negro Absoluto”. Ha pubblicato una raccolta di
racconti e cinque romanzi, tra i quali La sindrome di Rasputin.

Regole del giveaway:


Per il nostro giveaway n. 23 di "Babbo Bottega" oggi dovrete commentare
dicendoci cos’è per voi la magia del Natale


Per provare a vincere una copia cartacea/ebook del premio di oggi vi basterà
seguire queste semplici regole:


Mettere mi piace alla pagina Facebook del blog


Condividere il post del nostro blog di oggi sulla vostra pagina Facebook e taggare
almeno 2 persone (Ricordate: la condivisione dev’essere con privacy PUBBLICA!)


Oggi vi chiediamo di commentare sotto il post facebook che pubblicizza questo
giveaway con un pensiero relativo a cos’è per voi la magia del Natale


Nei precedenti contest è capitato che da sistema e dopo controlli non
risultassero "mi piace” (facebook). Per evitare di essere esclusi vi consigliamo di
aggiungere al vostro commento su facebook lo screenshot della pagina.


N.B. TUTTI I PARTECIPANTI DOVRANNO SEGUIRE LE REGOLE ALTRIMENTI NON
VERRANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE.


A fine giveaway ci prenderemo un po’ di tempo per controllare che tutti i
partecipanti abbiano rispettato le regole, vi chiediamo correttezza e un po’ di
pazienza.


L'estrazione sarà random, fatta attraverso il sito random name picker o similari.


Ogni giveaway durerà 24 ore; ogni vincitore verrà avvisato sul post facebook
corrispondente; a fine iniziativa verranno postati tutti i vincitori coi relativi
premi sul nostro blog.


BUONA FORTUNA A TUTTI!!!


Per qualsiasi dubbio, domanda o richiesta, contattateci sulla nostra pagina
Facebook o per email a: labottegadeilibri@libero.it